Sostienici

Firenze, città d’arte per eccellenza, è una meravigliosa grande mostra permanente all’aperto visitata da milioni di turisti.

Sostenere restArte significa innanzitutto dare un fattivo e significativo contributo alla salvaguardia del patrimonio artistico e culturale della città e della Toscana. Significa anche sostenere un settore dell’economia cittadina e regionale, il turismo, che genera un indotto fondamentale per il benessere dei propri cittadini. La complessità e la varietà delle forme di comunicazione impone alle imprese una costante attenzione verso modalità di espressione sempre più raffinate. Essere partnership di progetti culturali è anche una opportunità di valorizzazione della propria immagine per raggiungere potenziali clienti in maniera alternativa. Per il semplice cittadino a cui sta a cuore la propria città o per il semplice appassionato di arte è una opportunità di andare oltre lo status di semplice ‘spettatore’ divenendo attivo partecipante di un più stretto rapporto col proprio territorio. L’unione fa la forza!

Scopri perché anche tu dovresti dare il tuo contributo!

Perché sostenere Restarte

Sostieni l’arte di Firenze
Consegnare in buono stato alle generazioni future i beni culturali, che costituiscono la nostra storia, è un dovere morale di ogni cittadino. Su questo principio restArte si muove nel cercare volontari contributi per restaurare le nostre opere, beni e servizi di Firenze.
La Fondazione vuole iniziare un percorso di partecipazione attiva e fattiva, a partire anche da piccole forme di sostegno. I sostenitori della fondazione hanno l’opportunità di essere un protagonista del proprio territorio, portatore di conoscenza e promotore di progetti. Se ami l’arte, se ami Firenze, se ami la Toscana aiutaci a conservarla e migliorarla, è un patrimonio di tutti. Ogni sostenitore può aiutarci a garantire la fruibilità di questo prezioso patrimonio alle future generazione.

Cosa puoi fare?
I beni culturali della città di Firenze hanno bisogno di continue operazioni di restauro per mantenere la propria bellezza inalterata nel tempo e garantire alla città la sua fama di Capitale dell’Arte anche in futuro. Grazie al contributo delle aziende, restArte è impegnata nel restauro di importanti opere d’arte, come il gruppo statuario dell’Arengario in Piazza Signoria o il Cortile dell’Ammannati in Palazzo Pitti.
L’opportunità di sostenere restArte reca benefici reali alla comunità ma anche all’immagine aziendale con i benefit che ne derivano in termini di immagine, di comunicazione e di pubbliche relazioni. Inoltre la Fondazione riconosciuta come ONLUS, consente alle aziende agevolazioni fiscali.

Agevolazioni fiscali

Le Aziende che ci sostengono possono godere di ampi benefici ed agevolazioni fiscali (fonte: Testo Unico delle Imposte sui Redditi – D.P.R. n.917 del 22/12/86 come modificato dal D. Lgs. 344/2003 e succ.mod. ed integrazioni).

Contributo libero in denaro o in natura
È deducibile nel limite del 10% del reddito d’impresa e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui (art.14 D.L.35/05, convertito in L.80/05).

Contributo libero in denaro
È deducibile nel limite 2% del reddito d’impresa (art.100, comma 2, lett.a) T.U.I.R.).

Contributo destinato allo svolgimento dei compiti istituzionali e alla realizzazione di programmi culturali nei settori dei beni culturali
È totalmente deducibile dal reddito d’impresa (art.100, comma 2 lett.m) T.U.I.R.).

Tale norma non stabilisce limitazione all’importo deducibile, ma se l’ammontare totale delle erogazioni liberali in denaro supera la somma annuale prefissata dal Ministero dei Beni e Attività Culturali, il beneficiario (FAI) è chiamato a pagare il 37% della differenza tra la somma ricevuta e la quota assegnata.
Le imprese che effettuano queste erogazioni liberali devono comunicarle entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento, per via telematica, all’Agenzia delle Entrate riportando le seguenti indicazioni:

  • l’ammontare delle erogazione effettuate nel periodo di imposta;
  • le proprie generalità complete, comprensive dei dati fiscali;
  • i soggetti beneficiari dell’erogazione.

Contributo destinato per l’acquisto, la manutenzione, la protezione, il restauro di beni vincolati ecc.
È totalmente deducibile, previa approvazione e controllo del progetto da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (art.100 comma 2, lett.f) T.U.I.R.).

Contributo destinato esclusivamente ai beni culturali di proprietà pubblica in gestione al FAI.
E’ riconosciuto un credito d’imposta pari al 65% per le donazioni in denaro finalizzate a interventi di manutenzione, protezione e restauro (Art Bonus – D.L. 83/2014).

Come sostenere Restarte

Diventa sostenitore dell’Arte
RestArte – Fondazione per i Beni Culturali è aperta a chiunque condivida le sue finalità. La Fondazione è apolitica, indipendente e non persegue fini di lucro. L’ammissione è subordinata al pagamento della quota sociale prevista, per la categoria “Amici di restArte” alla prestazione di opere di volontariato a favore dei progetti della Fondazione, i ‘Sostenitori Onorari’ partecipano ‘prestando’ il proprio nome. I fondi provengono dalle contribuzioni annuali dei sostenitori, dai singoli lasciti o da libere donazioni da parte di Società, Enti o privati. La tua adesione ti permetterà di seguire attivamente ogni nostro progetto di restauro e gli eventi ad esso collegati a cui i fondi sono destinati.

Sostieni RestArte come azienda

Le aziende che sostengono economicamente la Fondazione tramite donazioni vengono considerate MECENATI DELLA FONDAZIONE. I versamenti possono avvenire direttamente alla sede della Fondazione, tramite bonifico bancario o bollettino postale.
Donare alla Fondazione, riconosciuta come ONLUS, consente alle aziende agevolazioni fiscali.
Contattaci per scoprire in che modo la tua azienda può contribuire al restauro delle opere d’arte di Firenze o sostenere progetti culturali.

Un partner tecnico di restArte ha la possibilità di creare una relazione diretta tre azienda e Fondazione, con la fornitura di beni e servizi. Questa relazione offre al partner la possibilità di trasferire il valore aggiunto derivante dalla collaborazione direttamente sul proprio prodotto o servizio. Il partner può scegliere quale iniziativa o progetto sostenere tra quelli proposti e realizzati dalla Fondazione o pensare insieme progetti specifici per la sua attività, con i benefit che ne deriveranno in termini di immagine, di comunicazione e di pubbliche relazioni sulla base delle loro specifiche esigenze e caratteristiche.

restArte si caratterizza per avere uno ‘spirito’ assolutamente aperto a collaborazioni con altri enti ed associazioni culturali. Possono essere partner culturali di “restArte” musei, gallerie, spazi espositivi, accademie, università, fondazioni e associazioni. Nella condivisione di obiettivi culturali comuni, cresce la possibilità di valorizzare e far crescere insieme le progettualità e i fruitori dell’arte. I benefici che ne deriveranno saranno per entrambe superiori. L’unione fa la forza!

restArte si caratterizza per avere uno ‘spirito’ assolutamente aperto a collaborazioni con altri enti ed associazioni culturali. Possono essere partner culturali di “restArte” musei, gallerie, spazi espositivi, accademie, università, fondazioni e associazioni. Nella condivisione di obiettivi culturali comuni, cresce la possibilità di valorizzare e far crescere insieme le progettualità e i fruitori dell’arte. I benefici che ne deriveranno saranno per entrambe superiori. L’unione fa la forza!

Sostieni RestArte come privato

Le aziende che sostengono economicamente la Fondazione tramite donazioni vengono considerate MECENATI DELLA FONDAZIONE. I versamenti possono avvenire direttamente alla sede della Fondazione, tramite bonifico bancario o bollettino postale.
Donare alla Fondazione, riconosciuta come ONLUS, consente alle aziende agevolazioni fiscali.
Contattaci per scoprire in che modo la tua azienda può contribuire al restauro delle opere d’arte di Firenze o sostenere progetti culturali.

Diventare ‘Amico di restArte’ significa prestare la propria opera come volontario nelle iniziative della Fondazione. Grazie al vostro sostegno, alle vostre capacità, donando una parte del vostro tempo, si potranno realizzare quegli eventi che sponsorizzeranno i restauri. Se per voi l’arte è un bene di inestimabile valore e avete Firenze nel cuore diventate volontari di “restArte”.